Ecco i tre posti al mondo in cui sopravvivere se scoppia una guerra nucleare

Dove rifugiarsi nel caso scoppiasse una guerra nucleare? Ecco tre posti in cui fuggire per sopravvivere

Fonte: Depositphotos.com

Nell’ultimo periodo si è parlato spesso di una possibile guerra nucleare che coinvolga le grandi potenze mondiali. Che sia una bufala o no, in tanti si sono chiesti come sia possibile sopravvivere ad una guerra del genere se mai dovesse scoppiare. L’illuminazione su tale questione arriva dal sito di domande e risposte Quora in cui gli utenti hanno stilato la lista dei tre posti più sicuri al mondo in cui chiunque potrebbe sopravvivere nel caso scoppiasse la terza guerra mondiale.

Innanzitutto gli internauti hanno elencato i luoghi da escludere, ossia il Canada, l’Argentina, il Medio Oriente, l’Europa e gli Stati Uniti. Dopo questo step è stata la volta di individuare i posti più tranquilli e lontani dal conflitto in cui la popolazione potrebbe essere al sicuro. Nuova Zelanda, Australia e Polinesia sono i paesi prescelti per rifugiarsi in caso di un attacco nucleare.

La prima meta è l’Isola del Sud, in Nuova Zelanda. Si tratta di un luogo paradisiaco, che non è però una grande potenza nucleare e non ha nessuna importanza strategica, ma non è nemmeno troppo isolata. “È probabilmente il posto abitabile più vicino e allo stesso tempo più lontano dal campo di battaglia, benedetto con terra fertile, acqua pura e un gruppo decente di persone con cui sopravvivere” hanno scritto sul sito.

Un altro luogo in cui rifugiarsi potrebbe essere Perth, in Australia. Si tratta di una delle città situata in un paese non nucleare e una fra le più remote al mondo. Terzo luogo della lista la Polinesia francese. Non solo è un posto meraviglioso in cui si potrebbe vivere una vita da favola, ma è anche lontanissimo da tutti i paesi che potrebbero ritrovarsi coinvolti in una terza guerra mondiale.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti