5, 14, 12, 21, 9, 8, 7 trend

Un pianeta misterioso starebbe per impattare contro la Terra

Secondo alcuni scienziati un pianeta misterioso sta per impattare contro la Terra

Un misterioso pianeta starebbe per impattare contro la Terra. L’allarme arriva da alcuni ricercatori inglesi che hanno individuato un corpo celeste situato in un altro sistema solare diretto verso di noi.

Secondo gli scienziati infatti il pianeta potrebbe entrare in collisione con la Terra, causando tsunami e terremoti. La catastrofe potrebbe verificarsi il prossimo agosto. Il pericolo che arriva dallo spazio è stato soprannominato “Pianeta X” dal ricercatore David Meades che l’ha scoperto e che sostiene che potrebbe portare morte e distruzione.

Come svela anche il magazine “The Sun”, che per primo ha lanciato l’allarme, l’impatto con il corpo celeste potrebbe causare decine di terremoti devastanti con una magnitudo oltre i 9 gradi della scala Richter e tsunami. In una situazione del genere solo il 50 per cento della popolazione mondiale potrebbe salvarsi. “Siamo in pericolo – ha spiegato Meades – il tempo sta cambiando a causa del collegamento elettromagnetico plasmatico tra i pianeti e questo potrebbe portare a conseguenze devastanti per il nostro pianeta”.

Ma non è tutto: per gli studiosi i primi cambiamenti provocati dall’arrivo del Pianeta X si stanno già avvertendo. L’attività di molti vulcani è aumentata, mentre si sono verificati diversi terremoti. Per David Meades i fenomeni aumenteranno nei prossimi mesi sino alla collisione. Intervistato dal magazine il professore ha dichiarato che le potenze mondiali non hanno ancora lanciato l’allerta perché il Pianeta X non si può individuare facilmente per via dell’inclinazione della Terra.

“Il presidente Trump potrebbe essere a conoscenza del Pianeta X – ha detto l’esperto -, come ha indicato nel discorso inaugurale. Ha detto, infatti, che scopriremo i misteri dello spazio profondo”. L’impatto avverrà realmente? Dobbiamo prepararci all’apocalisse? Per ora gli scienziati di tutto il mondo non si sono ancora pronunciati, mentre Meades invita tutti a mettersi al riparo il prossimo agosto, mese in cui potrebbe verificarsi la catastrofe.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti