Vip e commenti fuori contesto: Fotografie Segnanti è boom su FB

Fotografie Segnanti è la pagina Facebook in cui le foto dei vip vengono commentate in modo davvero divertente e fuori contesto

Fonte: Facebook

Si chiama “Fotografie Segnanti” ed è un gruppo Facebook che sta spopolando sui social. La pagina è nata nel 2016 e in pochissimo tempo ha raccolto moltissimi Like e condivisioni. Il segreto è quello di prendere foto di vip e personaggi molto conosciuti, inserendo sotto le immagini dei commenti che sono fuori contesto.

Decontestualizzare è quindi la parola chiave per ottenere un successo senza precedenti, con foto che hanno raggiunto migliaia di Mi Piace. Tutto grazie al genio di Nicolò Guadagnini, fondatore del gruppo “Fotografie Segnanti”: “La pagina è nata per gioco a metà dicembre dello scorso anno – ha raccontato -. Solitamente parto da una foto che mi ispiri, e la didascalia viene in seguito. La cosa più bella, comunque, insieme alla gente che ci casca e crede che sia “reale”, è che ormai possiamo contare su più di 5000 membri attivi nel gruppo privato che sfornano materiale, il meglio del quale finisce poi in pagina”.

Il gruppo funziona in modo molto semplice. Gli utenti – circa 250mila – segnalano delle foto che ritraggono personaggi famosi che appartengono all’immaginario nazionalpopolare e gli amministratori scrivono le didascalie. Ed è così che una foto di Fabrizio Frizzi vestito da aviatore diventa una scena di Top Gun, mentre il trio comico formato da Aldo, Giovanni e Giacomo diventa una banda dell’Anonima Sarda prima di un arresto.

Il nome “Fotografie Segnanti” è stato scelto proprio per svelare il significato della pagina. “L’idea era di postare foto che, “segnassero” l’utente – ha raccontato il fondatore -, sulla base della frase che si sente spesso: “Queste sono le foto che hanno segnato un’epoca”.

Tutto è partito da Enzo Iacchetti, apparso in una mise che, più che ad un conduttore comico, lo faceva assomigliare ad un politico: “La pagina è frutto di uno “scherzo” – ha spiegato Guadagnini – c’era una foto di Enzo Iacchetti vestito in modo elegante che poteva ricordare un politico, così ho creato una didascalia con quel tema e l’ho pubblicata. L’idea di base è quella di prendere in giro in maniera leggera le persone che credono ciecamente a tutto quello che vedono girare sui social network”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti