FB riposta vecchie foto senza permesso: "Stiamo indagando"

Facebook ha iniziato a postare sulla bacheca di molti utenti alcune foto del passato senza alcun permesso

Vecchie foto senza permesso che appaiono su Facebook e utenti inferociti. Accade da qualche giorno, da quando il social più famoso al mondo ha deciso di lanciare “Year in Review”, il servizio di fine anno che consente di postare nuovamente alcune foto del passato.

Secondo le ultime notizie Facebook sarebbe stato colpito da un bug che starebbe portando scompiglio nelle bacheche di moltissimi profili, pubblicando vecchi post e fotografie che erano state pubblicate anni fa. Il tutto accade, come hanno fatto notare in molti “senza permesso degli utenti”. Un portavoce di Facebook è intervenuto per spiegare quanto sta accadendo: “Ne siamo consapevoli e stiamo indagando – ha spiegato – diversi utenti si sono resi conto che vecchi messaggi erano stati ri-condivisi sulle loro Timeline senza che ne sapessero nulla”.

Non è ancora chiaro quale sia la causa del problema che per ora resta sconosciuta. Alcune fonti rivelano che il bug di Facebook potrebbe essere legato alla nuova versione di “Year in Review” oppure all’aggiornamento della versione dell’App su iOS, rilasciata giovedì. Non è ancora chiaro quanti siano gli utenti coinvolti e quali siano i danni provocati da questo bug di Facebook. Il social infatti riposta le immagini senza chiedere il permesso e in molti potrebbero trovarsi a dover condividere, senza volerlo, delle foto imbarazzanti, che appartengono al passato e credevano ormai dimenticate.

Questo è il secondo bug che colpisce Facebook nel giro di poche settimane.  Qualche tempo fa infatti moltissimi utenti erano stati dati per morti e Facebook aveva trasformato il loro profilo in una pagina commemorativa. A farne le spese erano stati non solo centinaia di utenti, ma anche lo stesso Mark Zuckerberg, che era stato dato per morto. Da anni Facebook spende milioni di dollari per tentare di scovare e risolvere i bug presenti nel sistema nel minor tempo possibile. Staremo a vedere se anche questa volta il problema verrà risolto in fretta oppure se ci saranno nuove sorprese.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti