0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Su Facebook arriva la trappola a luci rosse

L'ultima truffa che sta colpendo molti utenti viaggia su Facebook ed è a luci rosse. Ecco di cosa si tratta e come proteggersi

Fonte: Twitter

La truffa, o per meglio dire, l’estorsione, viaggia sui social. In particolare Facebook dove sono state segnalate moltissime trappole a luci rosse. Protagonisti utenti ignari che credono di conversare con delle bellissime ragazze straniere e si ritrovano ad essere ricattati. “I virtuosi delle truffe – spiegano sul profilo Facebook della Polizia Postale – si sono specializzati nei ricatti a luci ros­se in rete”.

Tutto grazie all’anonimato della rete, che consente ai truffatori di fingersi bellissime ragazze in cerca di compagnia. “Funzionano così – rivelano su “Una vita social” – una sconosciuta entra in contatto con la vittima via #social, inizia a scambiare messaggi, poi invita il malcapitato di turno a una con­versazione privata via webcam e lo convince a mostrarsi in atteggiamenti intimi. A quel punto, il passo falso è compiuto: l’avve­nente ragazza ha registrato tut­to e ricatta lo sventurato minac­ciando di diffondere il video osé”.

Come svela la Polizia Postale: “Gli anglofoni hanno coniato addirittura una nuova parola: sextortion, crasi tra sesso ed estorsione”. Ma come riconoscere queste ragazze? Secondo quanto rivelano gli inquirenti si presentano come straniere che non sanno parlare bene l’italiano. La frasi sono più o meno sempre le stesse: “Bionda, carina, sorriso ammic­cante. Si chiama Stephanie – oppure Samantha, oppure Helen e vuole stringere amicizia su Facebook. «Sono francese, studio a Milano. Scusa io parlo male l’italiano». Scrive via chat. «Quanti anni hai? Che lavoro fai?». Per qualche ora va avanti così, poi cambia registro: «Perché non parliamo guardando­ci in faccia? Scrivi il tuo account Skype»”.

Come sfuggire alla truffa? Denunciando alle autorità competenti di essere vittime di estorsione, ma soprattutto tentando di riconoscere per tempo una truffa. Il segreto è quello di non dare mai i propri dati e contatti a sconosciuti, guardandosi bene dal iniziare una chat sexy con qualcuno che non si conosce e che, soprattutto, non vuole farsi vedere.

In collaborazione con Adnkronos

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti